17 Gennaio 2019
G.S. BAGNOLESE ASD


news
percorso: Home > news > News Generiche

Bagnolese che cuore, i rossoblù si ritrovano

12-11-2018 17:43 - News Generiche
Eurogol da antologia per Alberto Formato, che ha imitato Cristiano Ronaldo con una fantastica rovesciata

Riscatto Bagnolese, che spazza via le ultime tre sconfitte di fila. Partita a senso unico per i rossoblù, che dominano il Felino (1-0) che era terzo in classifica. Gli uomini di Claudio Gallicchio mandano al tappeto una big, ritrovando quel successo che in campionato mancava ormai da ben cinque turni. Al Fratelli Campari è Bagnolese-show, per un successo che va anche oltre quanto mostrato sul campo. I tre punti sono l'emblema della compattezza rossoblù, intesa come spogliatoio, squadra, panchina e società. Tutto l'ambiente ha voluto invertire la rotta, l'undici di Claudio Gallicchio ha trovato quella che potrebbe essere un'autentica svolta a livello stagionale.

Un solo assente nella Bagnolese, con out Marchini per infortunio. Dai venti rossoblù restano fuori Cottafavi e Doria, sceso in campo sabato con la Juniores. Da quest'ultima un paio di convocati, Martignoni e Shashviashvili. Inedito undici d'avvio per Gallicchio che però insiste con il 4-3-3: in difesa coppia centrale Oliomarini (colpito sabato notte dal lutto della nonna)-Farina, in regia Vernia, a pungere il mobilissimo tridente Silipo-Formato-Zampino. Fino all'intervallo il mister del Felino Matteo Brandolini è in panchina in maniche corte, a conferma che forse già intuiva che sarebbe stato un pomeriggio complicato. Un unico sussulto nel primo tempo, utile però alla Bagnolese per spezzare l'equilibrio. Un incontenibile Silipo entra in area dalla sinistra, sgambettato dall'ex Fidentina Adofo. E' rigore, che Zampino realizza con un tiro non troppo angolato ma che comunque spiazza Terenzio. In apertura di ripresa velenoso tiro-cross rasoterra di Silipo, per un niente Formato non ci arriva in spaccata sul secondo palo. Fuga e traversone di un rapidissimo Zampino, prende l'ascensore e si issa in cielo Formato per scagliare la sfera nel sacco con una rovesciata da cineteca in stile Cristiano Ronaldo (sesto centro per lui, il quinto in campionato). Sul doppio vantaggio, l'unico brivido rossoblù ma con Auregli attento in angolo sulla sventola dal limite dell'area del baby Ingegnoso. Esce poi Formato, dentro Covili. Gli uomini di Gallicchio si coprono con un 4-4-1-1, con Marani a supporto del solo Zampino. Allo scadere, quest'ultimo fa doppietta. Scatto in contropiede, aggirato Terenzio in uscita e palla appoggiata nella porta a quel punto sguarnita (prima doppietta stagionale per Zampino, ora a quota sei reti esattamente divise tra campionato e Coppa Italia). Poi Zampino esce, nel recupero entra Ruopolo.

Partiamo dal valore del Felino, che assieme alla Folgore Rubiera era la difesa meno perforata del torneo. I neopromossi parmensi erano in serie utile da ben cinque giornate, di cui le ultime due partite vinte segnando in entrambe le volte ben cinque reti. Finora per il Felino c'era stata una sola sconfitta in campionato, il 7 Ottobre contro la Piccardo Traversetolo. La Bagnolese ha gettato il cuore oltre l'ostacolo, dimostrando attaccamento alla maglia e voglia di uscire da una situazione che si era fatta complicata. I rossoblù hanno trovato la forza per reagire, facendo emozionare il pubblico presente e non solo. Mister Claudio Gallicchio è stato abbracciato ad ogni gol, con puntuale e sfrenata corsa verso la panchina da parte di tutti i ragazzi. E' in momenti come questi che la Bagnolese trova storicamente una forza d'animo ed una volontà dai connotati quasi magici, perchè per superare il Felino serviva un'impresa. E' stato un capolavoro quello del Fratelli Campari, tutto a tinte rossoblù. L'undici di Claudio Gallicchio è stato praticamente perfetto: impenetrabile ed insuperabile in difesa, robusto e muscoloso in mezzo al campo, spietato e letale in avanti. Un bel regalo di compleanno per il dirigente Rino Bigi, che giovedì ha compiuto gli anni (auguri!!!). Ripetuto lo stesso punteggio del lontano 1939/1940, nell'ultimo precedente storico contro il Felino nell'allora campionato Interprovinciale di Prima Divisione (con però penultimo posto finale, con conseguente retrocessione).

Impossibile restare indifferenti alle dichiarazioni di mister Claudio Gallicchio: "In settimana la società mi aveva detto che non ero a rischio e neppure in discussione, ma che per tutta la stagione il mister sarò io. Non per questa annata, ma auguro a tutti gli allenatori di sedersi sulla panchina di una società di tale calibro e valore. Non mi era mai capitata una cosa del genere, mi sono commosso per un tale attaccamento alla maglia. In primis Oliomarini, che nella nottata di sabato aveva perso la nonna. Con un sms mi aveva informato che non se la sentiva di giocare, ma prima della gara ci ha ripensato. Con le lacrime agli occhi le ha fatte venire anche a me, l'ho schierato capitano. Consentitemi poi di ringraziare il direttore sportivo Michele Vigliotta, che mi è sempre stato vicino. Si può fare un buon campionato, dobbiamo solo trovare un pò di stabilità a livello di risultati".

Nella sezione dedicata ai campionati, potete trovare il tabellino della partita, il quadro completo dei risultati e la classifica aggiornata.

(Luca Cavazzoni)



Fonte: Luca Cavazzoni

foto gallery

[]

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata