22 Ottobre 2019
G.S. BAGNOLESE ASD


news
percorso: Home > news > News Generiche

Bagnolese stanca, al Baldini un pomeriggio da dimenticare in fretta

11-03-2019 17:57 - News Generiche
E' purtroppo inutile il sigillo dagli undici metri di Riccardo Zampino

La quinta partita negli ultimi quindici giorni costa veramente cara alla Bagnolese, che accusa il tour de force a livello fisico e di energie. I rossoblù che si presentano al Baldini sono stanchi e provati, anche sotto l'aspetto mentale. Il risveglio è di quelli che fanno male agli uomini di Claudio Gallicchio, sbarcati in terra piacentina dopo lo storico approdo ai quarti di finale della fase nazionale della Coppa Italia. E così la Bagnolese le busca di grosso, complicando la strada che porta al sogno del secondo posto in classifica. Qualche episodio ha girato storto, ma i rossoblù hanno faticato a tenere a bada l'Agazzanese (4-1). A metà ripresa i ragazzi di Claudio Gallicchio hanno preso in mano la situazione, ma a quel punto era ormai tutto o quasi già compromesso.

Nella Bagnolese non c'è Cocconi, out per infortunio. Fuori dai venti rossoblù Doria, che si accomoda in tribuna. Per Gallicchio (con pettorina verde) è 4-3-2-1 in stile albero di Natale: in difesa coppia centrale Oliomarini-Farina, in regia Covili, come suggeritori Martino e Zampino, riferimento offensivo Formato. Pronti via, Bagnolese già sotto. Rossoblù immobili sul pallone che Arodotti fa spiovere verso il centro dell'area, Auregli è praticamente impietrito sul tocco da sottomisura di Minasola. Tre giri di lancetta, episodio dubbio. Formato s'invola su un retropassaggio piacentino, steso da ultimo uomo da Reggiani che però viene solo ammonito. Gallicchio passa al 3-5-2: Lionetti e Martino esterni alti con Formato che ora ha Zampino al suo fianco. Pare la mossa giusta, Bagnolese che sfiora il pari. Ripartenza rossoblù con Formato che taglia l'area verso la parte opposta in direzione di Zampino, tiro non fortissimo ma molto angolato che pare sorprendere Daffe Saiodu (vinse il torneo della Montagna col Vettus) che perà si distende e fa il miracolo. Opportunità non sfruttata, gol subito per l'undici di Claudio Gallicchio. Azione quasi identica al primo gol, Bagnolese infilzata dal tocco nel cuore dell'area di Minasola su assist di Lucci. Alle soglie del recupero prodigio di Auregli, che con un gran colpo di reni alza sopra la traversa un'inzuccata di Minasola. Ripresa con subito doppio cambio rossoblù, che passano al 3-4-1-2 con Vernia che spesso va a giostrare alle spalle di Formato e di Zampino. Proprio Vernia ci prova dal limite, ma Daffe Saidou è attento. Gli uomini di Claudio Gallicchio buscano il tris sempre da Minasola, con Capiluppi che si fa scavalcare ed Auregli che tenta all'ultimo di sbarrargli la strada. Allontanato dalla panchina il preparatore dei portieri Cianfarani per proteste, poi la Bagnolese si gioca il tutto per tutto con gli ingressi di Beqiraj e di Silipo (nel frattempo Melotti toglie sia Lucci che Minasola). I rossoblù accorciano le distanze, con il rigore guadagnato e poi realizzato da Zampino nonostante Daffe Saidou tocchi la sfera (sedicesimo centro stagionale, il decimo in campionato, il settimo dagli undici metri). I ragazzi di Claudio Gallicchio sembrano quasi poter fare l'impresa, ma rischiano anche qualcosa in contropiede. Auregli chiude in uscita sul neo-entrato Panigada, poi nel finale cala il poker con Covili che perde palla su Moltini ed Auregli che si fa gelare dall'avversario.

La battuta d'arresto del Baldini (impianto più adatto ad un torneo della Montagna che non a questa categoria) ha effetti devastanti per la Bagnolese, che "ammira" Agazzanese e Rolo scappare via ed il Colorno fare il sorpasso. Troppo facile mettere però i rossoblù sul banco degli imputati, il tracollo in terra piacentina è il frutto dei forsennati ritmi che nei dilettanti pesano come macigni a livello di impegni e di sforzi. In condizioni diverse gli uomini di Claudio Gallicchio non avrebbero buscato gol del genere, incassando così il medesimo passivo dell'andata. La prima storica volta al Baldini va in archivio in maniera estremamente negativa per la Bagnolese, che proprio col successo sul neutro e sintetico di San Martino in Rio raggiunse la doppia semifinale regionale di Coppa Italia. Dopo tre pari di fila tra campionato di Eccellenza e Coppa Italia, i rossoblù tornano alla sconfitta che li fa scivolare ora al quinto posto. Per Riccardo Zampino è presenza numero duecentoquaranta in prima squadra e gol numero centotrenta della sua carriera a Bagnolo in Piano tra Serie D, Eccellenza e Juniores Nazionali, ma i ragazzi di Claudio Gallicchio s'inchinano ad un'Agazzanese che era reduce da tre ko di fila e che ha così mantenuto il secondo posto che vale gli spareggi per la Serie D a braccetto con il Rolo.

Nella sezione dedicata ai campionati, potete trovare il tabellino della partita, il quadro completo dei risultati e la classifica aggiornata.

(Luca Cavazzoni)



Fonte: Luca Cavazzoni

foto gallery

le squadre


[Realizzazione siti web www.sitoper.it]