17 Gennaio 2019
G.S. BAGNOLESE ASD


news
percorso: Home > news > News Generiche

I resti della Bagnolese mettono paura alla capolista

29-10-2018 17:58 - News Generiche
Agyemang Hardy Nana aveva portato avanti la Bagnolese nella tana della capolista Correggese

Impresa sfiorata per la Bagnolese, che al Borelli è ridotta ai minimi termini. I rossoblù non evitano il ko, ma sono tante le apprensioni create alla Correggese (3-2). Gli uomini di Claudio Gallicchio giocano a viso aperto contro la capolista, rientrando pure con qualche rammarico. La Bagnolese ha sfoderato cuore, orgoglio ed attaccamento alla maglia, ma il tutto non è purtroppo bastato. I rossoblù meritano solamente applausi, il gruppo ha dimostrato compattezza e spirito di rivalsa. Tra campionato e Coppa Italia, si ferma a sette la serie utile dell'undici di Claudio Gallicchio.

Si farebbe prima ad elencare i disponibili, comunque Bagnolese senza cinque squalificati (Auregli, Cocconi, Lionetti, Faye e Zampino) e due infortunati (Marchini che va in panchina solo per fare numero e Doria). Stringe i denti Farina in nome dell'emergenza, rossoblù che possono contare solo per alcuni minuti finali sull'ex Aracri e su Ruopolo. E Gallicchio (i cui collaboratori in panchina Cianfarani e Vigliotta sono altrettanti ex) ne chiama un poker dalla Juniores: l'ex Martignoni, Salerno, Francesco Iotti e Shashviashvili. Bagnolese col 4-3-1-2: in difesa coppia centrale Oliomarini-Farina, in regia l'ex Covili con Marani ad ispirare Formato e Silipo. Prima frazione all'insegna dell'equilibrio, rossoblù ben messi in campo e che cercano di imporre il proprio gioco. Vantaggio sotto l'acqua battente per i ragazzi di Claudio Gallicchio, sul corner di Vernia. Area affollata, spunta la capocciata di Hardy Nana (al suo primo gol stagionale, tra l'altro da ex). La Bagnolese c'è, il Borelli resta di sasso. I rossoblù lanciano un messaggio forte e preciso, lo recepisce il presidente della Correggese Claudio Lazzaretti che si toglie il piumino e resta in maniche corte vicino alla rete di recinzione dietro la panchina locale. A metà frazione, l'undici di Claudio Gallicchio è raggiunto. Cottafavi poteva forse evitare l'angolo di Landi, ma poi si supera smanacciando all'indietro sull'incornata dell'ex Castelvetro Calanca. La sfera cozza su traversa e palo, Bagnolese beffata da Davoli che è li appostato in tap-in. Alla mezzora, Covili arretra al centro di una difesa a cinque con Vernia regista di centrocampo. Ripresa, immediatamente un'opportunità di platino per i rossoblù. Traversone di Hardy Nana, Formato al volo di destro manda alto da pochi passi. Gol fallito, gol patito. I ragazzi di Claudio Gallicchio vanno sotto, facendosi bucare dalla dirompenza di Carrasco. Su Valim de Araujo c'è Cottafavi che non può nulla, con la Bagnolese ora sotto. Brivido rossoblù con Razzoli, ma pericolo scampato. Il tris sul groppone è poco lontano, da schema su punizione. Batte Valim de Araujo, inzucca Davoli, spunta da sottomisura Sackey, con Cottafavi senza colpe. Potrebbe essere finita qui, ma non per la squadra di Claudio Gallicchio. Eurogol di Silipo, che da posizione defilata segna a giro alla Del Piero (terzo gol annuale per lui, tutti in trasferta, il secondo in campionato). Covili torna play-maker a centrocampo, con Vernia a ridosso delle punte. In rapida successione dentro anche Ruopolo ed Aracri, ma la sconfitta è inevitabile.

Ci ha provato la Bagnolese ad uscire almeno indenne dal Borelli, nel tentativo di fermare una Correggese lanciata senza intoppi ed ostacoli verso un pronto e rapido ritorno in Serie D (rosa profonda, diversi elementi di categoria superiore, investimenti importanti, squadra che si allena al pomeriggio come nei professionisti). Il derby contro la Correggese mancava dal 2005-2006 (ko per 2-0), ma per assistere a più di due gol in totale bisogna tornare all'annata 1988-1989 (blitz 1-2 nel "vecchio" Borelli, nell'allora torneo di Promozione).

"Abbiamo anche giocato spesso palla a terra" sottolinea mister Claudio Gallicchio "cercando di sfruttare tutte le nostre caratteristiche". Per il suo primo gol con la casacca rossoblù, il classe 1998 Agyemang Hardy Nana ha scelto proprio una delle sue ex squadre: "La rete è stata un'emozione incredibile, forse neppure io avrei potuto immaginarmelo. Speravo di partire titolare, sono entrato in campo già concentrato e carico. Poi ho pure segnato, ma subito non mi ero neppure reso conto. Avevamo preparato bene la partita, sapevamo che la Correggese era molto forte. Abbiamo cercato di contrastarla a viso aperto, provando anche spesso a giocare palla a terra".

Nella sezione dedicata ai campionati potete trovare il tabellino della partita, il quadro completo dei risultati e la classifica aggiornata.

(Luca Cavazzoni)



Fonte: Luca Cavazzoni

foto gallery

[]

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata