17 Gennaio 2019
G.S. BAGNOLESE ASD


news
percorso: Home > news > News Generiche

Micidiale uno-due nella ripresa, poi ci pensa Auregli

08-10-2018 19:49 - News Generiche
Il baby Marani ha spaccato la contesa al Venturelli di Castelvetro di Modena

E sono quattro le vittorie di fila della Bagnolese, che si sbarazza del Castelvetro. I rossoblù sbancano il Venturelli (1-2), per la prima volta nella loro storia. I ragazzi di Claudio Gallicchio si impongono alla distanza, dopo aver un pò arrancato fino all´intervallo. Cambio di marcia nella ripresa, con il letale uno-due della Bagnolese. Al resto pensa poi Auregli, che con due miracoli salva i rossoblù. Il finale è sofferenza pura, l´undici di Claudio Gallicchio indossa l´elmetto. Serve il grandissimo cuore della Bagnolese per centrare il bottino pieno, dopo che la gara era stata riaperta da un gol buscato in maniera del tutto irregolare. Il campo sintetico non ha aiutato la voglia di esprimersi dei rossoblù, così come le sue dimensioni un pò ridotte. Tra l´altro la squadra di Claudio Gallicchio è stata accolta su un terreno di gioco ormai smembrato dalle sue precedenti due tribune, in quanto da tempo in attesa della costruzione di quella nuova.

Bagnolese con un poker di assenti, tutti fuori per infortunio Marchini, l´ex Covili (che qui nella stagione 2015-2016 andò anche a segno), Doria e Zampino (quest´ultimo in panchina solo per fare numero). Dalla Juniores c´è il solo Shashviashvili, rossoblù a referto in diciannove. Esaurita la squalifica mister Gallicchio può tornare in panchina, ma non può portarsi per lo stesso motivo il preparatore dei portieri Cianfarani (al suo posto Sandro Capiluppi, uno dei due vice presidenti). Bagnolese con il 4-3-3: in difesa coppia centrale Cocconi-Oliomarini, in regia l´ex Vernia, avanti il tridente Formato-Ruopolo-Silipo. E´ costretto ad indossare una pettorina gialla mister Gallicchio, ma pronti via Ruopolo cincischia davanti a Citti dilapidando una clamorosa occasione. Molto mobile il reparto offensivo dei rossoblù, con il tecnico Gallicchio che chiede spesso ai suoi attaccanti di scambiarsi le rispettive posizioni. A metà frazione bravo Auregli, d´istinto sulla girata in area di sinistro dell´ex Cagliari Solinas. Ripresa, Gallicchio toglie la pettorina gialla e rimette i suoi attaccanti nelle posizioni di partenza. Vicino all´eurogol Ruopolo, con una girata al volo sventata da Citti. E´ il preludio al vantaggio dei ragazzi di Claudio Gallicchio, grazie al primo centro in categoria e dal suo arrivo a Bagnolo in Piano del baby Marani. Ci prova poi dalla distanza Formato, mentre Vernia impegna Citti su punizione. Scavalcato il quarto d´ora, corner di Vernia per il tocco da sottomisura di Oliomarini che raddoppia (primo timbro stagionale, proprio alla sua centesima presenza in prima squadra). Fuori Formato, dentro Lionetti. Bagnolese che passa al 4-4-2, con Silipo e Ruopolo in avanti. Ma Silipo lascia presto il campo per crampi, entra Hardy Nana che va a giostrare alle spalle del solo terminale offensivo Ruopolo. Doppio miracolo di Auregli in una manciata di minuti, su altrettante sassate di Solinas. Fuori Marani, dentro Raedemamshaban. Quest´ultimo va ad agire come interno di centrocampo, proprio nella sua decima presenza in prima squadra. I rossoblù prendono un gol irregolare, dato che il neo-entrato Cantaroni fugge via in netta posizione di fuorigioco. I ragazzi di Claudio Gallicchio si fermano, sul successivo cross Auregli non può che osservare l´insaccata in porta dell´accorrente De Min che si fionda in piena area a rimorchio. Al triplice fischio esulta per primo l´ex Vernia, con il Castelvetro che non la prende benissimo. Qualche minuto in campo con gli animi tutti surriscaldati, poi si va negli spogliatoi dove a "controllare" giunge pure un carabiniere. La Bagnolese ha piegato un Castelvetro che si conferma "allergico" alle squadre reggiane, oltre che guidato dall´ex bomber Cristiano Masitto (compagno di squadra a Carpi proprio di mister Gallicchio). E nel valutare il risultato dell´undici di Claudio Gallicchio non inganni la classifica dei modenesi, la cui rosa è piuttosto giovane ma che si allena al pomeriggio e con settimane intense di lavoro quotidiano.

"Il nostro primo tempo non è mi affatto piaciuto" attacca mister Claudio Gallicchio "infatti sono andati meglio loro. Non è un alibi, ma al sintetico non siamo abituati. All´inizio abbiamo faticato anche per questo motivo, nella ripresa ci siamo dimostrati squadra vera. A quel punto, abbiamo sia giocato che attaccato. Avevamo la gara in pugno, un episodio arbitrale ha rischiato di rovinarla. Avevamo delle assenze, ma la rosa ora è ampia. Chi ha giocato ha dato tutto, sotto l´aspetto fisico, tecnico, tattico e mentale".

Nella sezione dedicata ai campionati potete trovare il tabellino della partita, il quadro completo dei risultati e la classifica aggiornata.

(Luca Cavazzoni)



Fonte: Luca Cavazzoni

foto gallery

[]

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata